Home
/
News
/
Articolo
/

Verifica periodica di Bilance e strumenti di misura 2023

Convenzione verifica bilance

Verifica periodica di Bilance e strumenti di misura

Convenzione verifica bilance

Tutte le attività commerciali e artigianali, che utilizzano strumenti di misura per determinare il prezzo di vendita al pubblico in base al peso, incorrono negli obblighi di verifica dell’affidabilità degli strumenti al fine di tutelare il consumatore finale da eventuali frodi.

In particolare, dal 18 settembre 2017, è in vigore il DM 93 del 21 aprile 2017 Regolamento verifica periodica, che va ad abrogare e sostituire tutti i decreti, le direttive ed i regolamenti riguardanti le modalità di esecuzione della verifica periodica, gli obblighi degli utenti metrici e le procedure di autorizzazione dei laboratori.

Se la verifica avrà esito positivo, verrà apposto sulla bilancia un contrassegno verde che riporta mese e anno di scadenza, se lo strumento non risulterà conforme agli errori massimi permessi previsti dalla normativa, allora verrà apposto un contrassegno rosso che ne vieta l’uso fino alla necessaria riparazione ad opera di riparatori autorizzati.

logo valido
Logo non valido

La verifica periodica può essere eseguita solo dagli Organismi riconosciuti idonei ai sensi del nuovo regolamento, mentre alla Camere di commercio rimarranno le competenze in merito di Sorveglianza

I titolari degli strumenti metrici hanno l’obbligo di:
  • – comunicare entro 30 giorni alla CCIAA la data di inizio dell’utilizzo degli strumenti e quella di fine dell’utilizzo e gli altri dati contenuti nell’elenco dei titolari; per tale comunicazione viene di norma utilizzato un modulo rilasciato dal rivenditore/installatore dello       strumento; per la CCIAA di Brindisi è possibile utilizzare il presente nella sezione “modulistica” predisposto dall’Ufficio Metrico 
  • – mantenere l’integrità del contrassegno apposto in sede di verifica, nonché di ogni altro marchio, sigillo, anche di tipo elettronico, o elemento di protezione;
  • – curare l’integrità dei sigilli provvisori applicati dal riparatore;
  • – conservare il libretto metrologico e l’eventuale ulteriore documentazione prescritta;
  • – curare il corretto funzionamento dei loro strumenti e non utilizzarli quando sono palesemente difettosi o inaffidabili dal punto di vista metrologico
Inoltre devono richiedere una nuova verifica periodica:
  • – almeno 5 giorni lavorativi prima della scadenza della precedente
  • – entro 10 giorni lavorativi da una riparazione, se tale riparazione ha comportato la rimozione di etichette o di ogni altro sigillo anche di tipo elettronico

Periodicità verifica degli strumenti metrici

Gli strumenti di misura a funzionamento non automatico come bilance da banco, piattaforme pesanti, bascule, transpallet pesatore, ecc. sono sottoposti alla verifica periodica con tempistica non superiore a 3 anni.

La norma UNI 10127-2: “Guida per la definizione degli intervalli di taratura di strumenti per misurazioni. Intervalli consigliati per misurazioni di dimensioni lineari, angolari e geometriche” riporta alcuni riferimenti sulla scelta iniziale dell’intervallo di taratura per alcune tipologie di strumento, sono comunque dei consigli che potranno essere variati in base ai fattori sopra esposti. È comunque consigliabile usare intervalli di tempo non superiori ai 3 anni.

Le sanzioni

L’inosservanza degli obblighi da parte del titolare degli strumenti è punita con l’applicazione della sanzione amministrativa consistente nel pagamento di una somma da 500,00 € a 1.500,00 € per ciascuno strumento, salvo che il fatto non costituisca reato. I compiti di vigilanza e sorveglianza sono a cura dell’Ufficio di Metrologia Legale della Camera di commercio di competenza.

La convenzione Cedfor-Confartigianato

Cedfor per mettere in sicurezza i propri clienti associati a Confartigianato ha sottoscritto una convenzione con l’organismo Ispettivo LMR Soc. Coop. (ORGANISMO DI ISPEZIONE LMR LE 375)

 

La convenzione oltre ad uno sconto dalle 10€ alle 30€ in base alla tipologia degli strumenti da verificare, prevede:

  • – Trasferta Personale;
  • – Esecuzione delle Prove Metrologiche;
  • – Certificato di Verifica Periodica;
  • – Contrassegno indicante mese e anno di scadenza (triennale);
  • – Libretto Metrologico;
  • – Invio telematico Comunicazione Esito Verificazione alla Camere di Commercio

 

I clienti associati a Confartigianato potranno rivolgersi presso gli uffici negli orari di apertura o telefonare al 0831840607 per richiedere un appuntamento con l’organismo Ispettivo e l’applicazione delle agevolazioni previste dalla convenzione.

lofo lmr
Cedfor Chi Siamo

Clicca per informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *