Conoscere il problema, analizzarne le cause, applicare le soluzioni più efficaci.
Questo è ciò che Università del Salento e Gruppo Sella hanno messo in atto con l’ideazione del progetto “Rinascere dalla Xylella”, un piano che s’impegna ad identificare nuovi casi d’uso utili per contrastare il batterio della Xylella.

 

In questo articolo troverai:

  1. Xylella: cos’è?
  2. Rinascere dalla Xylella, l’iniziativa
  3. A chi si rivolge?
  4. Ambiti di riferimento ed Obiettivi
  5. Programma del progetto
  6. Premio finale
  7. Il contributo di Cedfor e Innova Imprese

Xylella: cos’è?

La Xylella, scientificamente chiamata Xylella fastidiosa, è un microrganismo patogeno che si propaga all’interno dei vasi linfatici delle piante, responsabili dell’approvvigionamento di acqua e sali minerali. Si diffonde tramite insetti vettori e comporta malattie gravi che interessano una grande varietà di piante.
La prima segnalazione all’interno dell’Unione Europea, più precisamente nel Sud Italia, risale ad Ottobre 2013. Successivamente la sua presenza è stata segnalata anche in Francia, Spagna e Portogallo.
È scientificamente provato un possibile legame tra questo batterio e lo sviluppo della CoDiRo (Complesso del Disseccamento Rapido dell’Ulivo), piaga che sta colpendo da diversi anni gli ulivi secolari dell’Italia meridionale. Di conseguenza, in particolare il Salento, diviso tra le provincie di Brindisi, Lecce e Taranto, ha visto calare la propria produzione di olio d’oliva di circa 30 mila tonnellate l’anno. Un danno economico pari a 130 milioni di euro annui.

 

Rinascere dalla Xylella: l’iniziativa

A causa del batterio, il territorio pugliese rischia di perdere alcune delle caratteristiche che lo rendono unico agli occhi del mondo intero, facendo così vacillare una filiera che coinvolge oltre 400.000 aziende agricole in tutta Italia.
È possibile individuare nuove modalità con cui rigenerare l’agricoltura, il paesaggio, l’economia e la società nei territori colpiti dalla Xylella?
Sì ed è proprio ciò che intende fare l’iniziativa promossa dall’Università del Salento in collaborazione con il Gruppo Sella.
L’obiettivo del progetto “Rinascere dalla Xylella” è identificare nuovi casi d’uso per contrastare, mitigare e affrontare le problematiche agro-ambientali, sociali ed economiche generate dal batterio patogeno.
In particolare, nuovi prodotti, applicazioni tecnologiche e proposte di nuove colture o tecniche agricole ecocompatibili, che hanno lo scopo di limitare la diffusione del batterio, riqualificare il paesaggio e generare un impatto positivo sull’economia e sulla società.

 

A chi si rivolge?

Il progetto è destinato a:

  • Ricercatore o studente universitario che aspira o ha già avviato uno spin-off in ambito agri-tech;
  • Start up già costituita o Team con un progetto imprenditoriale volto a incidere positivamente sul problema della Xylella e sull’agricoltura sostenibile e rigenerativa;
  • PMI con una soluzione innovativa già pronta, in grado di portare un importante contributo nella lotta ai danni provocati dalla Xylella.

Per verificare di essere in possesso di tutti i requisiti previsti per partecipare all’iniziativa, è possibile consultare il Regolamento.

 

Ambiti di riferimento ed Obiettivi

Il progetto si propone di individuare soluzioni per quattro ambiti d’intervento; in particolare:

  • Contrastare e rallentare il contagio da Xylella;
  • Curare le piante malate;
  • Rigenerare e convertire i terreni colpiti;
  • Mitigare gli ulteriori danni causati dal batterio (come l’inquinamento atmosferico, i danni economici, i danni sociali, ecc.).

La Call4Ideas promossa dall’Università del Salento in collaborazione con il Gruppo Sella e la piattaforma d’innovazione Sellalab desidera raccogliere idee e progetti che permettano di:

  1. Rivalutare le aree rurali, identificando nuovi sviluppi oltre agli uliveti;
  2. Posizionare il territorio salentino come hub di innovazione;
  3. Valorizzare le idee e il talento locale;
  4. Dare una nuova spinta di innovazione alle imprese agroalimentari e turistiche del territorio.
Programma del progetto

Il progetto si suddividerà in cinque fasi principali:

   6 Aprile – 18 Maggio: Scouting di idee e progetti.
   19 – 30 Maggio: Selezione e annuncio idee e progetti scelti.
   Dal 2 Giugno: 1° Sprint di accompagnamento (Business Validation).
   1 Settembre – 23 Ottobre: 2° Sprint di accompagnamento (Matchmaking con aziende).
   26 – 30 Ottobre: Demo-day e premiazione progetti vincitori.

 

Premio finale

In occasione del Demo-Day di fine Ottobre 2022, verranno annunciati i 3 progetti vincitori, nelle rispettive categorie di appartenenza:

  • spin-off/studenti universitari;
  • startup e team imprenditoriali;
  • PMI.

Ogni progetto vincerà un premio di € 10.000, messo in palio dal Gruppo Sella. I vincitori potranno usufruire inoltre di ulteriori benefici.

Per Spin-off, Team di studenti e Start up:

  • Accesso allo Startup Incubation System dpixel, un sistema di incubazione pensato per accelerare il go-to-market attraverso formazione, mentoring e un ecosistema di relazioni e connessioni con startup e aziende già consolidate sul mercato;
  • Possibilità di lavorare in uno degli hub Sellalab presenti sul territorio italiano, gratuitamente per 3 mesi e interagire con la community di startup e imprenditori che li popolano;
  • Possibilità di accedere ai laboratori e alle attrezzature offerti dall’Università del Salento, beneficiando del supporto dei suoi esperti;
  • Consulenza gratuita dagli Innovation Financer dpixel, volta all’individuazione degli strumenti di finanza agevolata o alternativa più idonei a finanziare il progetto di innovazione;
  • Possibilità di integrare la propria soluzione all’interno dell’offerta delle aziende del territorio e dei partner che partecipano alla Call4Ideas.

Per PMI:

  • Consulenza gratuita dagli Innovation Financer dpixel, volta all’individuazione degli strumenti di finanza agevolata o alternativa più idonei a finanziare il progetto di innovazione;
  • Possibilità di integrare la propria soluzione all’interno dell’offerta delle aziende partner che partecipano alla Call4Ideas e del territorio.
Il contributo di Cedfor e Innova Imprese

In qualità di partner sostenitori, Cedfor ed Innova Imprese saranno presenti durante la selezione dei progetti partecipanti e dei vincitori, contribuendo, in aggiunta, ad una parte del premio finale.
Nello specifico:

  • Cedfor Service Soc. Coop. fornirà un voucher dell’importo di € 1000, utilizzabile nell’ambito della consulenza aziendale e della formazione del personale, con l’obiettivo di rendere l’impresa conforme a quanto previsto dal D.Lgs 81/2008 – Sicurezza nei Luoghi di Lavoro.
  • Innova Imprese Srl offrirà una borsa di studio del valore di € 3.800, consentendo di partecipare al proprio corso di formazione in Controllo di Gestione & Finanza per le PMI.
Presenta la tua idea! Hai tempo fino al 18 Maggio 2022.

Per ricevere ulteriori informazioni, contattaci o visita il Sito Ufficiale dell’iniziativa.