06 mar 2019

Dispositivi di protezione individuale sul lavoro: guida alla scelta dei DPI

I Dpi, ovvero i dispositivi di protezione individuale, sono gli strumenti di protezione degli individui, che permettono nei casi in cui dovesse verificarsi un incidente sul luogo di lavoro, di limitarne gli effetti.

Perciò innanzitutto non vanno considerati come sistemi precauzionali, proprio perché essi non permettono di prevedere un incidente, ma di ridurne le conseguenze.

Qual è il ragionamento che bisogna seguire nella scelta dei DPI?

Prima di acquistare un DPI, bisognerà porsi alcune domande:

  • Qual è la mansione da svolgere?
  • Quali sono i rischi legati alla mansione?
  • Quali parti del corso sono esposte al rischio?
  • Quali devono essere le caratteristiche dei DPI?
  • Chi dovrà indossare i dispositivi di protezione individuale? E quale deve essere la dimensione degli stessi (la taglia)?

Ecco un esempio pratico per la scelta dei dispositivi di protezione individuale sul lavoro

Quali sono i DPI necessari ad un taglialegna che utilizza una Motosega? 

  • elmetto con visiera integrale e cuffie: ciò permetterà di proteggerlo dalla caduta di rami, pezzi di legno e ghiaia vaganti, rumore, ecc.
  • pantaloni di sicurezza resistenti al taglio in tessuto anti-taglio
  • guanti di protezione in tessuto resistente al taglio.
  • stivaletti di protezione in tessuto resistente con puntale in acciaio.

Una volta individuati i DPI da acquistare, bisogna effettuare alcuni controlli preliminari

Bisogna verificare che:

  • i dispositivi abbiano il marchio CE;
  • si seguano le istruzioni inserita dal produttore del DPI;
  • siano della giusta Taglia di chi lo dovrà utilizzare;
  • i DPI siano puliti e sottoposti a manutenzione ordinaria;
  • siano fornite le giuste istruzioni all’utilizzatore;
  • non siano scaduti (anche gli occhiali di protezione sono soggetti a scadenza!);
  • non siano utilizzati per fini diversi da quelli indicati dal produttore;

 Risulta importante che ogni utilizzatore abbia il proprio dispositivo, perché i DPI vanno scelti seguendo le caratteristiche della persona che dovrà utilizzarlo. Nel caso dovesse essere riutilizzato da un altro operatore, il dpi, va disinfettato e pulito.

Al fine di garantire l’efficacia nel tempo, è opportuno che il lavoratore sappia manutenere, conservare e riporre il proprio DPI. 

Nel caso di lavoratori subordinati, i DPI dovranno essere messi a disposizione dal proprio datore di lavoro, gratuitamente. Quest’ultimo deve scegliere i dispositivi assieme ai suoi dipendenti, e dovrà detenere un registro nel quale saranno indicati i DPI scelti, oltre a indicare e fornire la formazione necessaria al loro utilizzo.

Ti interessa sapere quali sono le figure obbligatorie ai fini della sicurezza e come risparmiare? Leggi subito il nostro articolo dedicato a questo!