Per lavorare nel campo del giardinaggio (e non solo) il pollice verde non basta!
La figura del Manutentore del Verde è l’unica ad essere qualificata per lo svolgimento di specifiche mansioni.
In questo articolo troverai tutto ciò che devi sapere per operare in questo settore.

 

Argomenti trattati:

Manutentore del Verde, chi è?

Il Manutentore del Verde si occupa di tutte le attività legate all’organizzazione, l’allestimento e la cura delle aree verdi, pubbliche e private, come aiuole, parchi, alberature e giardini. Segue la preparazione del terreno ospitante e la realizzazione degli impianti, applica le necessarie tecniche fitosanitarie, gestisce la potatura e ogni tipo di manutenzione. 

Svolge la sua attività professionale in contesti e tipologie di aziende molto diversi, come cooperative, consorzi o garden center. 

 

Il giardinaggio nel panorama italiano

Il settore dell’agricoltura e della floricoltura ricopre da sempre un ruolo chiave nell’economia italiana. 

Secondo un’analisi Coldiretti basata sui dati del Crea (Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria), nel 2021 il sistema agricolo ha registrato un aumento del valore aggiunto del 3,9%, divenendo il primo settore in crescita.
Nonostante il rallentamento iniziale dato dall’avvento della pandemia, questo ramo del settore primario è divenuto un vero motore economico e sociale; rappresenta una sfida, ma anche una grande opportunità, che investe nelle innovazioni e crede nelle nuove generazioni.

Una delle innovazioni che sta investendo il settore è dato dalla possibilità di trasformare i sfalci e potature da rifiuti in sottoprodotti da economia circolare. Se ne parla in un convegno organizzato da Confartigianato al MyPlant & Garden.

Ma chi è abilitato a lavorare in questo ambiente?

 

Come diventare Manutentore del Verde

Secondo l’Art. 12 della Legge n. 154/2016 – Accordo Stato Regioni 22 febbraio 2018 n.50, è indispensabile per l’iscrizione al registro delle imprese della C.C.I.A.A. l’acquisizione di un attestato di idoneità professionale, privo di scadenza, conseguibile grazie ad un percorso di formazione.

Il corso per Manutentore del  Verde (codice ateco 81.30) si rivolge a: 

  • titolari e preposti d’azienda che vogliono ampliare la gamma delle proprie attività;
  • coloro che intendono dar vita a nuove imprese nel settore. 

Ha una durata di 180 ore, 60 delle quali dedicate alle attività pratiche e per accedervi è necessario avere almeno 18 anni ed essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di primo grado. 

Al contrario, non necessitano del percorso formativo coloro che sono già in possesso di un diploma quinquennale o una laurea triennale in materia agraria e forestale. 

 

Perché seguire il corso? 

Il settore ha subito un enorme cambiamento negli ultimi anni portando ad accrescere le competenze richieste. Per diventare responsabile tecnico nelle imprese di giardinaggio bisogna sapere di botanica. Conoscere le principali patologie delle piante e le cure più adatte. Saper progettare e realizzare con le piante giardini privati e parchi pubblici. Conoscere tutte le tecniche di irrigazione e manutenzione del verde.
Inoltre, negli ultimi anni c’è stato un incremento nell’utilizzo di nuovi macchinari, materiali fitosanitari e prodotti tecnici. Questi si sono dimostrati di grande aiuto, ma hanno allo stesso tempo esposto gli operai ad un maggior numero di rischi. Inoltre è aumentata anche la sensibilità sugli impatti ambientali da parte di proprietari, utilizzatori e vicini.

Ecco il motivo per cui la sicurezza diviene diritto e dovere di ogni lavoratore e vede il suo futuro nella formazione continua.

Al termine del corso sarà rilasciato attestato professionale riconosciuto dalla Regione Puglia con INNOVA.MENTI

Scegli CEDFOR!

Con il supporto di consulenti ed esperti del settore, CEDFOR accompagna aziende ed imprenditori nel loro percorso di formazione, ampliando e potenziando le competenze necessarie. 

I corsi proposti istruiscono all’uso degli attrezzi, per valutarne rapidamente i rischi, limitare l’utilizzo eccessivo di articoli tossici, tutelare la salute umana e difendere la biodiversità

Dal 2021 Cedfor ha scelto di effettuare la pratica nei propri corsi di formazione con attrezzature e DPI della Stihl.

Anche nella formazione come nella scelta dei prodotti giusti, la qualità fa la differenza. 

 

Se sei interessato, visita la nostra pagina dedicata a tutti i corsi necessari per operare nel campo del verde: https://www.cedfor.it/corsi-verde/