Coordinatore per la della Sicurezza

  • Durata corso: 120 ore
  • Inizio corso: Gennaio – Febbraio 2020
  • Posti disponibili: 35

Descrizione

Il percorso formativo è indirizzato ai professionisti ingegneri, architetti, geometri, geologi, periti agrari, periti forestali, periti industriali, agrotecnici, ecc… che intendono abilitarsi per la figura del Coordinatore della Sicurezza su cantieri temporanei e mobili ai sensi del D.Lgs 81/2008. Il requisito professionale in oggetto è condizione indispensabile per ricoprire tale ruolo e la non ottemperanza rende passibili di sanzioni. Il Committente è coinvolto in prima persona nella gestione della sicurezza dei cantieri temporanei e mobili e deve obbligatoriamente designare due figure preposte alla sicurezza in cantiere: il Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione e il Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione.

Il corso tenuto da professionisti ed ispettori, trasferisce le conoscenze e le competenze tecnico-operative specialistiche necessarie per una corretta realizzazione ed esecuzione dei progetti.

Obiettivo del corso è anche quello di far acquisire le conoscenze della normativa regolamentare e tecnica di riferimento, di disposizioni e di applicazioni e di migliorare le capacità di proporre soluzioni tecniche progettuali, costruttive ed impiantistiche.

La normativa vigente prevede che l’Aggiornamento del Coordinatore della Sicurezza su cantieri temporanei e mobili avvenga con cadenza quinquennale.


Focus

Modulo 1 GIURIDICO

  • Il D.Lgs 81/2008 e i Soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale: compiti obblighi, responsabilità civili e penali. Metodologie per l’individuazione e l’analisi dei rischi.
  • Evoluzione della legislazione di base in materia di sicurezza e di igiene sul lavoro e Legge 98/2013 “Decreto del fare”. Recenti modifiche in materia di sicurezza nei cantieri e negli ambiti di lavoro
  • La legislazione in materia Sicurezza nei cantieri temporanei o mobili e nei lavori in quota. Titolo IV
  • Le figure interessate alla realizzazione dell’opera: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali
  • La Legge Quadro in materia di lavori pubblici ed i principali decreti attuativi
  • La disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive

MODULO 2 – TECNICO

  • I rischi connessi all’uso di macchine e attrezzature di lavoro con particolare riferimento agli apparecchi di sollevamento e trasporto
  • Il rischio elettrico e la protezione contro le scariche atmosferiche
  • I rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione
  • I rischi chimici in cantiere
  • I rischi biologici
  • I rischi connessi alle bonifiche da amianto
  • Le malattie professionali ed il primo soccorso
  • I rischi da movimentazione manuale da carichi
  • I dispositivi di protezione individuali
  • Rischi di caduta dall’alto. Ponteggi e opere provvisionali
  • L’organizzazione in sicurezza del cantiere
  • Gli obblighi documentali da parte dei Committenti, Imprese, Coordinatori per la sicurezza
  • Il rischio negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo e in galleria
  • I rischi nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati
  • La segnaletica di sicurezza
  • I rischi di incendio e di esplosione

MODULO 3 – METODOLOGICO-ORGANIZZATIVO

  • I contenuti minimi del Piano di Sicurezza e di Coordinamento (PSC), del Piano Sostitutivo di Sicurezza (PSS) e del Piano Operativo di Sicurezza (POS)
  • I criteri metodologici per: a) l’elaborazione del piano di sicurezza e di coordinamento e l’integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il fascicolo; b) l’elaborazione del piano operativo di sicurezza; c) l’elaborazione del fascicolo; d) l’elaborazione del PI.M.U.S. ( Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio dei ponteggi); e) la stima dei costi di sicurezza
  • I rapporti con la Committenza, i Progettisti, la Direzione Lavori, i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza
  • Teorie e tecniche di comunicazione, orientate alla risoluzione di problemi e alla cooperazione; teorie di gestione dei gruppi e leadership

MODULO 4 – PRATICO

  • Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento: presentazione di progetti, discussione sull’analisi dei rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazione e alle loro interferenze
  • Stesura dei Piani di Sicurezza e Coordinamento (PSC), con particolare riferimento ai rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazione e alle loro interferenze. Lavori di gruppo
  • Esempi di Piani di Sicurezza e Coordinamento (PSC) e di Piani Sostitutivi di Sicurezza (PSS)
  • Esempi di stesura di fascicolo basati sugli stessi casi dei Piani di Sicurezza e Coordinamento
  • Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione (CSE)


Referenti

Alessandra Bembi

Dettagli

Quota di partecipazione

840,00 € + IVA

Valutazione finale

Al termine del percorso formativo è somministrata una verifica di apprendimento che prevede un esame scritto o un colloquio orale

Attestato rilasciato

Attestato di Coordinatore della Sicurezza su cantieri temporanei e mobili

Aggiornamento

5 anni


Sede di svolgimento dell’attività formativa

I corsi si terranno in via Latiano n. 133/B – Oria (Br)

Spesso acquistati insieme

Potrebbe interessarti anche

€840+iva

Valutazione finale

Attestato rilasciato

Aggiornamento

5 anni

Il Curriculum è vuoto

Instructor

User Avatar Redazione

0.00 average based on 0 ratings

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Sito in wordpress con hosting! Ruota dell'Annunziata - Napoli Notizie tecnologia