Coronavirus: Le raccomandazioni del Ministero della Salute

I Coronavirus sono una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi come la Sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la Sindrome respiratoria acuta grave (SARS).

Tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 è comparso un nuovo Coronavirus, denominato dalla OMS “COVID-19” (dove “CO” sta per corona, “VI” per virus, “D” per disease e “19” indica l’anno in cui si è manifestata).

La rapida diffusione del Virus ha imposto delle misure restrittive e di buona prassi per ridurne l’espansione.

Cedfor, in prima linea per l’igiene e la salute delle imprese, ha avviato una campagna informativa con alcune regole da rispettare per contenere il contagio da Coronavirus.

La campagna informativa ha come principali obiettivi:

  • raccomandare semplici regole di prevenzione volte a prevenire il rischio di contagio del virus come il lavaggio frequente e accurato delle mani, non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani, coprire bocca e naso se si starnutisce o si tossisce;
  • l’utilizzo consapevole di presidi medici;
  • la diffusione di tali buone norme all’interno dei locali commerciali attraverso l’affissione dell’infografica.

Scarica l’infografica con le raccomandazioni:

 

 

 

Aggiornamenti

10 marzo 2020

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm 9 marzo 2020 recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale. Il provvedimento estende le misure di cui all’art. 1 del Dpcm 8 marzo 2020 a tutto il territorio nazionale. È inoltre vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. In ultimo, è modificata la lettera d dell’art.1 del Dpcm 8 marzo 2020 relativa agli eventi e manifestazioni sportive. Tali disposizioni producono effetto dalla data del 10 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020.

 

 11 Marzo 2020

Disponibile un’informativa atta a chiarire l’attuale infezione derivante da Coronavirus

Scarica la Procedura di prevenzione da Coronavirus  :

 

 17 Marzo 2020

Disponibile Modulo per l’ Auto-Dichiarazione aggiornato al 17 Marzo 2020.

Tale modello contiene una nuova voce con la quale l’interessato deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus “COVID-19”.

 

 

 20 Marzo 2020

Disponibile  vademecum delle regole da rispettare durante le consegne a domicilio

 

 

 21 Marzo 2020

Bollette Luce e Gas: Confartigianato apre a tutte le aziende in difficoltà i propri servizi per l’energia.

Considerato il drammatico momento del Paese, ConfartigianatoUPSA ha ritenuto di consentire a tutte le famiglie e le imprese del territorio di poter attivare le riduzioni tariffarie sulle forniture di luce e gas per casa e impresa normalmente spettanti ai soli associati, aderenti Caem.

Per le forniture elettriche così attivate UPSA Confartigianato ha inoltre deciso di donare un euro per ogni MWh di consumo che sarà effettuato sino a marzo 2021. Le somme saranno devolute a sostegno di un progetto per le imprese colpite dagli effetti della emergenza da Covid – 19.

La pratica può essere effettuata da remoto. Occorre inviare una mail all’indirizzo 📩 [email protected]
Sarà nostra cura inviarvi una mail con le istruzioni su come procedere.

 

 22 Marzo 2020

Le imprese artigiane pugliesi, di qualsiasi dimensione, che intendano usufruire degli ammortizzatori sociali per sospensione dell’attività o riduzioni dell’orario di lavoro, in conseguenza dell’emergenza sanitaria COVID 19, devono necessariamente avvalersi gli strumenti messi in campo dall’EBAP (Ente bilaterale artigianati pugluese) che utilizza le risorse del fondo FSBA.

Questo è quanto definito nell’AccordoRegionale che disciplina l’accesso alla cassaintegrazione in deroga, siglato ieri sera dalle parti sociali e l’assessore regionale al Lavoro e alla formazione professionale, Pasquale Leo.

 

 

 23 Marzo 2020

Disponibile Modulo Aggiornato per l’ Auto-Dichiarazione aggiornato al 23 Marzo 2020 (terza edizione).

Tale modello contiene oltre alla voce con la quale l’interessato deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus “COVID-19”,  l’indirizzo da cui è iniziato e la destinazione dello spostamento

 

 

 

 26 Marzo 2020

Disponibile Modulo Aggiornato per l’ Auto-Dichiarazione aggiornato al 26 Marzo 2020 (Quarta edizione).

Tale modello contiene come novità  la sottoscrizione di “essere a conoscenza delle sanzioni previste dall’articolo 4 del decreto legge 25 marzo 2020, numero 19″. Nelle ultime righe sono meglio indicati alcuni degli eventuali stati di necessità alla base degli spostamenti quali una visita medica, urgente assistenza a congiunti o a persone con disabilita’, obblighi di affidamento di minori, denunce di reati, rientro dall’estero.

 

Ti sei adeguato alle normative su Igiene Alimentare, Sicurezza Lavoro e GDPR Privacy?
I professionisti di Cedfor Service sono a vostra disposizione per controllare lo stato di adeguamento della tua Impresa.